FESTIVAL DELLE DIVERSITA’ – 20 Maggio 2016

#cosapossofareio per accogliere la diversità?

Questo hashtag non vuole essere una domanda retorica bensì un quesito vero e reale, utile non solo per il piccolo della quotidianità vicina a ciascuno di noi ma anche e soprattutto nel complesso, per valorizzare veramente le tante diversità che insieme formano la ricchezza della cultura umana.

#cosapossofareio per l’integrazione, dunque?

Fare intercultura è come avere una macchina fotografica fra le mani: sono quelle mani che decidono su cosa focalizzare l’attenzione, zoommare e dunque cosa catturare. Ecco allora che io posso guardare ciò che mi circonda ed accettare in pace differenti culture; oppure io posso sensibilizzare al rispetto per le diversità come ricchezza; oppure ancora io posso promuovere un presente migliore oggi per un futuro migliore, per tutti, domani.

Ci sono tante realtà in Italia e anche all’estero che fanno integrazione. Organizzazioni che permettono viaggi-studio o periodi di lavoro all’estero; compagnie teatrali che scrivono o rappresentano spettacoli sulla diversità o anche includendo differenti culture; associazioni che promuovono la ricchezza della diversità.

Caleidos nel suo piccolo ha scelto di fare tanto: da anni l’associazione organizza a Castel San Pietro un vero e proprio Festival delle Diversità, un momento pubblico per aprire le diversità alla città e la città all’intercultura. La data scelta per il 2016 è il 20 maggio: al mattino il Cpia aprirà le porte della sede castellana della propria scuola (presso sede scout) per conoscere i corsi che propone; al pomeriggio al Giardino degli Angeli i giochi dal mondo a cura delle mamme della ludoteca e la merenda preparata dalla Bottega Ex Aequo ma anche il murales itinerante sotto la direzione artistica di Noi Giovani e il laboratorio teatrale con Ginetta Maria Fino, in grado di coinvolgere il pubblico nella storia in prima persona; Radio Immaginaria, la radio dei giovani, accompagnerà tutto il pomeriggio; alla sera uno speciale menù multietnico attende i partecipanti al pub Grace O’ Malley e a seguire musica irlandese; sempre in serata e sempre in compagnia di Ginetta Maria Fino e Morena Finessi un’altra rappresentazione teatrale nella suggestiva sala dei sotterranei del Comune.

#cosapossofareio?? Partecipare; far partecipare; e poi, sempre, apprezzare la ricchezza della diversità e portarla ovunque.

 

Scarica il volantino in formato pdf

Festival delle diversità caleidos castel san pietro terme